Misurare il segnale GSM con Android

Misurare il segnale GSM con Android

In certe situazioni il segnale GSM che riceviamo sul nostro telefono Android é scarso o assente. Questo puó avere piú di una causa. In questo breve articolo cerchiamo di fare luce sulle cause di un segnale gsm scarso o assente e anche come possiamo misurare il segnale GSM con un dispositivo Android al fine di migliorare la situazione se non sei un Androidiano ti vogliamo bene lo stesso e abbiamo un articolo dedicato a come misurare il segnale GSM con iPhone.

 

  1. Perché ho uno scarso segnale GSM?
  2. Misurare il segnale GSM con Android
  3. Quanti dBm é un segnale GSM “buono”?
  4. Come posso migliorare il segnale GSM per Android?
  5. Quali frequenze deve avere il ripetitore?
  6.  

    1. Perché ho uno scarso segnale GSM?

    Prima di guardare alle soluzioni dobbiamo guardare alle cause di uno scarso segnale cellulare. Vi sono una varietá di ragioni per cui all'interno di un edificio ci possa essere uno scarso segnale, prendiamo in esame le tre principali: 

     

     

    1.1 - La distanza dalle stazioni radio base

    La distanza dalle stazioni radio base

    Il segnale GSM che viene ricevuto dal tuo telefonino proviene dalla piú vicina stazione radio base del tuo gestore. Piú sei vicino alla stazione radio e piú forte dovrebbe essere il segnale, a paritá di altre condizioni. Allo stesso modo, piú é distante la stazione radio e piú il segnale si affievolisce. In questa ultima situazione é certamente difficile ricevere una telefonata o navigare in internet con la connessione dati.

     

    1.2 - Fattori che bloccano il passaggio del segnale GSM

    Fattori che bloccano il passaggio del segnale GSM

    Le frequenze usate nelle reti cellulari non sono in grado di passare attraverso molti ostacoli. Di conseguenza il segnale GSM potrebbe non raggiungere il vostro telefonino. Boschi, rilievi montuosi.. sul territorio italiano abbiamo veramente di tutto!   

     

    1.3 - Edifici di nuova costruzione

    Edifici di nuova costruzione

    Anche la costruzione di un nuovo edificio puó esercitare un'influenza sulla ricezione di segnale GSM. Materiali edili come cemento, metallo, doppi vetri, sono certamente un ostacolo e possono causare problemi di ricezione. 

    In questo caso é facile accorgersene, nel senso che all'esterno dell'edificio riusciamo a telefonare e navigare, perlomeno decentemente, ma nel momento in cui entriamo dentro, le tacche spariscono.  

     

    2. Misurare il segnale GSM con Android

    Il numero di tacche che vediamo sullo schermo del nostro smatphone Android ci dice quanto é buono il segnale, tuttavia non riflette accuratamente la qualitá del segnale. Con il piccolo trucco riportato qui sotto vi spieghiamo come misurare il segnale cellulare. Vediamo come.

    Per prima cosa, per misurare il segnale delle chiamate 2G, dovete passare in modalità 2G in questo modo: portatevi nelle impostazioni del telefono, cliccate su Rete e Internet, quindi su Rete mobile, cliccate dunque su Avanzate e infine su Tipo di rete preferito. Scegliete quindi la voce 2G (o EGSM).

    Spostatevi laddove volete installare l'antenna esterna (più si va in alto, migliore sarà la qualità del segnale) e disattivate l'eventuale wi-fi e bluetooth.

     

     

    Schermata 1: Android / Impostazioni

    Segnale GSM Android

     

    Schermata 2: Android / Rete

    Segnale GSM Android 

     

    Ovviamente potrete ritornare alla generazione 4G allo stesso di come siete passati alla generazione 2G, con la differenza di dover cliccare su 4G (o LTE) anzichè 2G.

    Per misurare il segnale mobile 4G, il procedimento è diverso: per prima cosa scaricate l'app Netmonitor Cell Signal Logging (icona simile ad un trifoglio, scritta LITE nel mezzo) e, sempre dopo esservi spostati dove volete installare l'antenna esterna, con bluetooth e wi-fi disattivato, aprite l'applicazione. Il valore che corrisponde all'intensità del segnale si trova nella pagina principale (Main), in alto a sinistra, in corrispondenza della voce RSRP.

     

    3. A quanti dBm un segnale GSM è “buono”?

    Come vediamo, c’é una voce chiamata “intensitá del segnale” ed esprime un valore numerico negativo in dBm. Piú alto e prossimo allo zero é questo numero, piú intenso é il segnale cellulare. Nell’ esempio della foto vediamo che l‘intensitá del segnale é -93 dBm. Un risultato normale, infatti il valore generalmente ricade tra -120 e -70 dBm. Questa tabella puó aiutarvi a giudicare la bontá del vostro segnale.

     

    • Tra -113 e -107 dBm: troppo basso per una connessione affidabile
    • Tra -105 e -101 dBm: segnale basso
    • Tra -99 e -93 dBm: segnale sufficiente
    • Tra -91 e -83 dBm: segnale buono
    • Tra -81 e -65 dBm: segnale molto buono
    • Tra -63 e -51 dBm: troppo segnale, usare un attenuatore di segnale

     

    4. Come posso migliorare il segnale GSM per Android?

    Con l’aiuto di un ripetitore GSM possiamo certamente rinforzare il segnale cellulare. Il ripetitore prende il segnale esterno e lo porta dentro le mura di una casa o di un ufficio, rendendo possibile telefonare laddove non era possibile o difficoltoso. Ogni kit ripetitore include anche l’antenna esterna, l’antenna interna e i cavi coassiali. L’antenna esterna va posizionata idealmente sul tetto o il piú in alto possibile. L’antenna interna, invece, é grande come una penna e si avviterá direttamente al dispositivo. Ricordiamoci peró che é possibile personalizzare il kit a seconda delle nostre esigenze. Se vivi in campagna, per esempio, é probabile che necessiterai di un'antenna esterna piú potente di quella in dotazione. Per un consiglio gratuito prima dell’acquisto scrivici tranquillamente a info@ripetitore-gsm.it.

     

    5. Quali frequenze deve avere il ripetitore?

    A seconda di quel che vorremmo migliorare, ovvero le chiamate (rete 2G), oppure chiamate + internet 3G o chiamate + 4G LTE, sceglieremo un ripetitore di segnale cellulare compatibile con le frequenze di quelle reti cellulari.

    I tre grandi operatori italiani Tim, Vodafone e WInd 3 (dopo la fusione, é in corso l'unificazione delle reti) per fortuna utilizzano le stesse frequenze, che sono riportate qui sotto per comoditá:

     

    • Rete 2G (chiamate e SMS): 900 MHz (frequenza principale) e 1800 MHz
    • Rete 3G (connessione dati) 2100 MHz (principale) e 900 MHz
    • Rete 4G (connessione dati, chiamate VoLTE) 800 MHz, 2600 MHz,1800 MHz (e a Roma talvolta 2100 MHz)

     

    Per un consiglio gratuito prima dell’acquisto scriveteci a  info@ripetitore-gsm.it con qualche coordinata riguardo al problema di ricezione che state soffrendo (non esageriamo..), vi risponderemo molto volentieri!